Home » Evidenza » Festa polisportiva a Casalmaggiore “SICURO CHE GIOCO”

Festa polisportiva a Casalmaggiore “SICURO CHE GIOCO”

Festa polisportiva a Casalmaggiore “SICURO CHE GIOCO”

Abbiamo riaperto le porte del gioco, rispettando tutte le precauzioni e le norme di sicurezza naturalmente, a Casalmaggiore. Circa 50 bambini e ragazzi, sabato 19 settembre, hanno ritrovato la gioia e il gusto di giocare, di fare festa con lo sport, di stare con gli amici e di incontrare nuovi amici. Perché il CSI ci crede che il gioco non è superfluo, ma fa parte delle occasioni preziose di crescita e di maturazione dei bambini.

IL COVID ci ha fatto riscoprire che occorre mettere al centro delle nostre attività la voglia di divertirsi in modo libero e sano, con un po’ di agonismo, ma senza esagerazioni e senza esclusione di nessuno. Non solo calcio, che pure ha riscosso molto successo, ma anche altri sport, pallavolo e basket, e il piacere di cimentarsi con alcune novità, tennis tavolo e hockey. Alla fine abbiamo cercato di far giocare anche i genitori e gli accompagnatori che, guarda caso, fanno più fatica a lasciarsi andare a giocare spontaneamente.

L’organizzazione ha funzionato a meraviglia, con la segreteria gestita da Carlotta, Fabio, Amedeo e Claudio, che aveva il compito di gestire tutte le procedure di iscrizione, misura della temperatura, disinfezione delle mani. E poi i giochi preparati e condotti da Simone e Andrea, con la collaborazione di un buon numero di giovani animatori dell’oratorio di Casalmaggiore.

Il saluto finale, come di rito, è spettato al Presidente provinciale, Claudio Ardigò, che oltre a ringraziare tutti, ma in particolare l’oratorio Maffei, ha rimarcato il valore della ripresa del gioco come impegno per la vita di tutti i ragazzi. Poi merenda e distribuzione dei diplomi di partecipazione che faranno ricordare a tutti la bella festa dello sport e del CSI.